Incontro # dentro me #

Sei stata tu o semplicemente io – riordinavo frammenti di cuore dispersi per lo spazio circostante.

Ciò che resta è emozione che culla la mia anima.

Risalendo le tempeste armoniose dei sentimenti, mi sono smarrito dentro te. Tu hai dato un termine esatto a tutto, la corretta definizione. Le battaglie emotive franano nelle certezze. L’amore non è produttore di eventi certi – lui crea immagini, ricordi, esigenze, dipendenze, sonorità e fantasie. La incontrai:

Fu come cadere in un vortice, ogni singola idea stravolta, ogni possibile riflessione alterata, fu a dissolversi tra le macerie di un’impero decaduto -ai piedi di un essenza indiscutibile -Tu – imperante restavi il punto definito nell’ anarchia di emozioni viscerali smossi come le maree – dalle correnti passionali che scorrevano in campi irrigati per la raccolta di fine stagione. Tu il gancio nel nulla di un qualcosa che non ha limite io, il punto mobile di questa scena ciclica.

La incontrai mentre calpestavo l’inferno, donandomi la vita in un paradiso individuale.

La incontrai, tutto in trasformazione

Ho cambiato idea, su di me – sulla vita- ho scoperchiato il forziere dentro me, riscoprendo un tesoro perduto nella mia esistenza, era l’amore.

L’amore è cosi – comprendi la sua essenza dopo un motivo che ne ha scatenato l’energia.

L’amore che ho per te è come una radice – salda alla terra – dipendente dai suoi vizi

Acqua e sole – proprio come io e te.

Annunci