Vorrei

Vorrei essere differente

Certi giorni, non sempre.

Vorrei correre dimenticando dove ero diretto e non avere meta – per una volta –

Non avere verso

Solo desideri, solo pensieri da attuare.

Vorrei essere chi non sono mai stato

Provare per una volta a non usare la ragione

A cercare sempre una spiegazione

Perché il tutto certe volte può essere anche un bel niente.

Vorrei non essere nulla

Di un concetto che monta in menta esausta

Che sfinisce finendo a dormire sul divano

Vorrei calpestare aria

E saltare, catapultato più in alto di dove immaginiamo che finisca l’universo

Non vorrei essere sempre cosi attento

Cosi rigido con i miei impieghi

Essere niente di ciò che sono

E tutto ciò che vorrei essere