Credere

È nell’attesa che risarcisco la mia mente

Di intramontabili illusioni

Carezze istantanee che impongo a me

Sono un funambolo

Su di un filo appeso nell ‘invisibile

Sempre in bilico

Tra ombre e luce

Una corda stretta all’anima

Di un fantoccio impiccato nel disordine

D’un mondo ordinato, da ordini e dettati

Come una canzone che finendo

Ti fa piangere e non sai perché

Parole

In sequenza

Affilate

In fila, spesse come corteccia

Ruvida e come briciole

Come me

Vivo e risorto

Morto e apparentemente vissuto

Ri-nato

Più volte nelle stele del destino

O solo abusivo di uno spazio fanatico

In un secolo timido

Oppure è tutto distorto

E io sono la bugia

Che mi serve per essere ancora uno tra i tanti

Che crede

Annunci

17 pensieri riguardo “Credere

  1. Si è menzogna per riuscire a crederci ancora , proprio come ci si addormenta nel più profondo dei sogni per riuscire ancora a sognare e sentirsi vivi e stabili .
    Vedrai …ogni distorsione e nottambula visione prima o poi torna al suo posto .
    È tutto un equilibrio , anche la vertigine .
    Un abbraccio 🙂

    Piace a 1 persona

Rispondi a marzia Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...