Quando la pioggia diventa neve

Alla fine riesci a scriverlo, combatti con te stesso…vinci? Non ho idea di una vittoria quando lasci il tuo cuore al giorno dell’accertamento. Sono fermamente convinto che dal giorno in cui mi sono trasformato da papà a padre di una bimba autistica…la mia vita sia cambiata…sia differente…diversa, come diverso è il mondo che vivo. Migliore? Non so se sia migliore o solo differente – so per certo che l’amore ti migliora, l’amore autistico è più amore …come sono maggiori le cose che devi curare…più dolore si vince con più amore.

Allego l’immagine di quella che sarà la copertina del libro che prossimamente uscirà.

Inoltre

Il motivo principale è ricordarvi che con il ricavato aiuteremo le famiglie che hanno necessità di aiuto ed interventi. Le famiglie che non possono permettersi le cure. Perché va ricordato che a livello sanitario nazionale, gli interventi fornitii sono minimi – per non dire nulli, per cui Le terapie educative possono essere svolte solo privatamente. ..Un libro in più – può fare la differenza. Divulghiamo ed incentiviamo questo saggio perché oltre a fornire una nuova idea che servirà a capire – può aiutare chi ha necessità di cure.

Finisco col dire

Dedico il tutto a mia figlia Diletta che mi ha insegnato quell’ amore che non potevo immaginare Esistesse.
Lo scrivo con il cuore spezzato ma con l’orgoglio di un padre convinto che solo attraverso lei ho compreso che l’amore non ha davvero limiti . Lei ha oltrepassato ogni cosa – tutto.
Senza mai dimenticare la mia Luana che ha avuto il coraggio e la grinta di Sdoppiarsi – Sostituendomi quando non ero in grado di accettare ciò che stava accadendo e riportandomi nella realtà – insegnadomi ,come osservare questo nuovo mondo che Stava diventando la nostra vita.
Lo ha fatto rispettando i miei tempi curando il mio male con il suoi sorrisi, i suoi abbracci e i suoi richiami.
<< di questo mia cara Luana non posso che ribadirti eternamente grazie>>

Annunci

Anticipazione.

Ogni volta che posso

Tutte le volte che posso

Cit ( da anonimo )

Sapete che mi piace raccontare e spiegare le possibili assenze – giustificate e non.

Questa è giustificata “un progetto”

Si chiama libro. Ma oltre ad essere un libro è per beneficenza.

Argomento autismo – chi meglio di me potrebbe raccontarlo. Cosi è nata l’idea.

Uscira’ i primi di Marzo e sarà devoluto interamente a due associazioni . Una nazionale e l’altra sul territorio dove vivo.

Avendo un figlio autistico è stato complicato, difficile e molto complesso.

Sono molto soddisfatto di averlo progettato sfidando il mio dolore, mi è servito ad essere più chiaro e sincero con me stesso.

Ho imparato che sfidando le nostre paure ci riscopriamo più forti.

Inoltre sarà di aiuto ai progetti dei bambini speciali e su tutto sarà di aiuto alle famiglie che questo problema non lo vivono ma possono imparare a comprendere le altre.

Non aggiungo niente di più

Non posso adesso – ma sono felice di averlo fatto…per tante buone ragioni.