Quando la pioggia diventa neve

Alla fine riesci a scriverlo, combatti con te stesso…vinci? Non ho idea di una vittoria quando lasci il tuo cuore al giorno dell’accertamento. Sono fermamente convinto che dal giorno in cui mi sono trasformato da papà a padre di una bimba autistica…la mia vita sia cambiata…sia differente…diversa, come diverso è il mondo che vivo. Migliore? Non so se sia migliore o solo differente – so per certo che l’amore ti migliora, l’amore autistico è più amore …come sono maggiori le cose che devi curare…più dolore si vince con più amore.

Allego l’immagine di quella che sarà la copertina del libro che prossimamente uscirà.

Inoltre

Il motivo principale è ricordarvi che con il ricavato aiuteremo le famiglie che hanno necessità di aiuto ed interventi. Le famiglie che non possono permettersi le cure. Perché va ricordato che a livello sanitario nazionale, gli interventi fornitii sono minimi – per non dire nulli, per cui Le terapie educative possono essere svolte solo privatamente. ..Un libro in più – può fare la differenza. Divulghiamo ed incentiviamo questo saggio perché oltre a fornire una nuova idea che servirà a capire – può aiutare chi ha necessità di cure.

Finisco col dire

Dedico il tutto a mia figlia Diletta che mi ha insegnato quell’ amore che non potevo immaginare Esistesse.
Lo scrivo con il cuore spezzato ma con l’orgoglio di un padre convinto che solo attraverso lei ho compreso che l’amore non ha davvero limiti . Lei ha oltrepassato ogni cosa – tutto.
Senza mai dimenticare la mia Luana che ha avuto il coraggio e la grinta di Sdoppiarsi – Sostituendomi quando non ero in grado di accettare ciò che stava accadendo e riportandomi nella realtà – insegnadomi ,come osservare questo nuovo mondo che Stava diventando la nostra vita.
Lo ha fatto rispettando i miei tempi curando il mio male con il suoi sorrisi, i suoi abbracci e i suoi richiami.
<< di questo mia cara Luana non posso che ribadirti eternamente grazie>>

Annunci

25 pensieri riguardo “Quando la pioggia diventa neve

  1. Stupenda questa tua introduzione al libro, e il tuo dolcissimo ringraziamento a tua moglie.
    E’ normale la tua reazione, non ti angustiare, gli uomini come primo istinto hanno quello del rifiuto, la non accettazione, mentre le donne fanno loro il problema cercando subito come risolverlo o come viverlo, l’importante è che tu ti sia fatto aiutare nell’accettazione e nella comprensione.
    L’amore assoluto non ha limiti e non ha regole o classificazioni, è amore e basta.
    Un abbraccio.

    Piace a 1 persona

  2. Francesco il tuo essere come sei, con le tue paure, con i tuoi dubbi e con la consapevolezza che solo l’Amore può aiutarci, anche nelle più grandi situazioni di sconforto, ti rendono quella persona speciale che sei, di grande sensibilità. Questi giorni sono stati per me poco felici. Abbiamo perso un caro amico all’improvviso. Sai nel manifesto mortuario cosa c’era scritto?
    ” Fede, famiglia, onestà, Amore.
    Le salde radici di un grande uomo ”.
    Ecco tu sei un grande uomo. Ti abbraccio forte. Isabella

    Piace a 3 people

    1. Grazie di cuore so che le tue parole partono da un sentimento vero e vivo. Hai colto perfettamente la scena…e usato i termini esatti…siamo appunto quell’ amore che dimostra con fierezza che amare è sempre la risposta..al dolore…alla sorte avversa…alla vita…ti ringrazio dal profondo

      Piace a 1 persona

    1. Posso dirlo apertamente che è stato il processo letterario più complesso. Perché parlare di qualcosa che ti coinvolge è sempre difficile e forte come esperienza. Devi ammettere e deacrivere lucidamente una verità che ti fa male. Alla fine è stato utile perché sono riuscito a trovare una comunicazione con me stesso ..e sono diventato un po la cura .. Da buon essere umano ho i miei difetti..spero sempre e tento sempre di far meglio…non so se sono come mi descrivi…ma ci provo questo almeno fornisce l impegno a fare sempre la cosa più giusta. Grazie delle tue parole…

      Piace a 1 persona

    1. Vania… Ti capisco e questo tuo messaggio lascia certamente il segno. Quando ci scopriamo genitori dell’autismo…accettiamo di scontrarci con una realtà molto più vasta di quella che può essere ogni altra realtà esistente… dobbiamo però credere…dobbiamo dimenticare i ns pregiudizi e ricordarci che la vera risorsa.sono loro..i ns bimbi… dobbiamo cercare di trovare gli spunti di comunicazione con loro..e crearci delle alternative…che non saranno il risultato che speriamo ma posso essere altrettanto importanti.
      …l’errore che non dobbiamo commettere e pensare che non lo capiscono o che non intuiscono i ns malumori…potrai non sentirlo ( e questo so che dolore può essere) ma devi essere in grado di sentire altri modi per farglielo.dire che sia un gesto o che sia altro… Noi siamo la loro risorsa…quello che utilizzano per vivere il mondo e dobbiamo essere pronti a tutto…( Con tanto dolore e tanto amore )… Ti lascio la mia mail …. Teniamoci in contatto se questo può essere utile…. condividere…parlare e comunicare è il modo migliore per non restare fermi… caligulas75@libero.it… Scrivimi appena puoi…

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...