L’amore che ho per te

Amore lascia che il tempo divori la nostra anima –
perché tanto dovremo morire insieme

Che ogni perplessità si traduca in versi
E che il sole accarezzandoci possa estendere  calore .

Perché ogni giorno di  te non è un giorno
È   sempre notte
E  domani sarà domani sempre – di te, di me –

È notte amore sempre in quanto sempre sarai domani

image

Essenza di te

Resta l’essenza di quel momento
Il suo profumo che risale i miei pensieri
L’odore dei capelli che aspiro mentre poggi il tuo capo su me

Resta il sospiro che spiro
Il sapore e l’amnesia di tutto ciò che sei
Di tutto ciò che fai

Sei tu – sono io
Come pioggia che ripete il nome tuo mentre scroscia
Ripetitivo. . Ripetitivo. . Ripetitivo. .ripetitivo. .ripetitivo in me.

image

Maternità

In un lampo tutto diventa – esistere nella attesa
si accedende la luce – ed è vita
E batte , batte in noi – come un tamburo in lontananza
Fa eco nella nostra anima
Rimbomba nella nostre mente
rintuoni che parlano di noi – di me – di te
hanno il tuo nome – hanno il mio nome
scalfito in lui come solchi identici fatti dalla stessa attrezzatura
E batte e fa eco e rumoreggia in noi
Materia e vita per lo stesso seme

image

L’amore

Non togliete mai all ‘amore
La magia dello sguardo che vi  ha serrato a lei
La timida ansia che tremava nel vostro petto
sotto i pergolati della felicità
Non togliete mai all’amore
la grinta di un litigio – per dolcezza che avrete nel far pace
La voglia di farlo crescere  proprio come sorge il sole ogni mattina
Non togliete mai all’amore
La frenesia dello svestirsi ne la quiete appagante del rivestirsi
Non togliete mai all’ amore il ricordo di lei
che dovrà essere sempre la prima cosa che dovrò fare e quella che ho smesso di fare prima di ricominciare
Non togliete mai all amore
O resteranno sempre due corpi che si osservano a ricordarlo
Non togliete mai all amore
quella sensazione di totale dipendenza dalle sue labbra
e la smania di volerle sentire sempre -come necessarie
Rinunciate ad ogni cosa che sia Vostra che vi appartiene
Perché quella sarà della persona che amate – perché viene prima.
Non togliete mai l’amore – la sua essenza
E in lui – che siamo vivi –

image

J

Il tempo scorre , polvere e polvere su tutti gli istanti
Polvere s ‘incunea nel collo a caduta -clessidra- è il tempo – che tempo non ha – fermato sul gong della vita “gong”
E rimbomba – e rimbomba lo sento ancora
E sento il dolore ,come il rumore.
Polvere a perdere in caduta libera.. deviando ogni istante
Sei ovunque Jo –  due passi e sento i tuoi replicare sui miei
Polvere a neve sulle fitte boscaglie di terre aspre del sud
Sento l’eco lenire la mia anima fino ha strozzarmi -Jo –
Non respiro e devo prendere fiato.
Non dimentico in questo polverone non troverò mai pace Jo
Tu – io – tu -io -Tu -Io come un tic tac costante nelle meningi
Polvere fitta sul mio cuore non ho più voglia , tempo – muore.

image

Mio amore

Ho visto i tuoi occhi arrossarsi e far piovere sul tuo viso
Ho udito il tuo fiato lievitare nello spazio che ci incorniciava
Ho osservato il tuo dolore rampicare
E il tuo Caraggio vincere le battaglie emozionali
Ho visto quanto amore, quanto di te dovrebbe arricchirsi il mondo
Ho visto l’amore prendere la mia mano – per poi accorgermi che eri tu a guidarmi

image

Mia Diletta

Esisto per ogni momento che vivo di te – rinasco dai tuoi occhi – dal tuo sguardo lucente – ipnotico, che spiazza ogni sentimento limando le mie reazioni.
I tuoi occhi come biglie – alte sfere, che mi rapiscono nel sogno tuo. Un sogno di vita – vita mia – di te
Ogni tuo gesto è una rampicata nelle emozioni più nascoste “intime” in me, una risalita dell’anima fino a perdere facoltà emozionali primordiali – primarie – che non conoscevo
Stati vegetativi di gioia e passione – felicità , voglia di essere sempre li al lato della tua esistenza .

Ogni movimento è padre – ogni respiro è padre –
ogni istante di te è padre
Un alito  di frescura nel caldo opprimente della vita
Un sorso di liquido nei deserti delle emozioni
Un corpo – è la tua anima – è padre

image

LU @ NA

Eri tu
La ricerca di me, di quel me che distorto,sframmentato nel quadro astratto, variegato  della mia vita.
Eri tu quel elemento assente dal mio sorriso -in perenne disagio nell’assenza di vita.
Eri tu quel incessante dolore che vibrava tra l’emozione inesistente dei giorni tutti uguali mai diversi che ripeteva stressante “esisto credici”
Eri tu nascosta in ogni verso che non sapevo spiegare ma che componevo

Eri li , tu ferma in uno sguardo che ha deviato ogni altro possibile senso – ogni inevitabile senso esistente in te.

Eri tu che hai invaso ogni probabile emozione che avrei nutrito ma non immaginavo potesse celarsi ai bordi sbiaditi del mio futuro

Eri ogni cosa che avessi capito prima – ed ogni definizione che avrei coniato intuendo d’aver vita.
Eri ciò che mancava alla mio essere incompleto
Eri l’amore ti attendevo dietro il sipario della mia attesa.

image

Amore

Questo momento è fervore! Aria nei campi del silenzio.
E come soldati scampati alla guerra – contiamo i corpi stesi dimenticando ogni illazione.
Ho udito le tue parole – erano spade, erano coriandoli nell’aria che si moltiplicavano mentre si sentiva brusio di voci ovunque… fino a confondersi.
Era freddo, era inverno, eravamo noi come ingenui navigatori in mari senza rotta. Perdemmo tutti
” bastò un attimo è tutto fini – da quel viaggio non sono mai tornato”
Sono rimasto a navigare un mare interminabile senza rotta trovando la mia isola ..era l’amore
L’amore cancella l’amore

image